Skip to main content

Con una rosa giovane e con grandi personalità: il Milan è Campione d’Italia per la 19ª volta

By Maggio 26, 2022Calcio, Milan

Con una rosa giovane e con grandi personalità: il Milan è Campione d’Italia per la 19ª volta

In una stagione di Serie A iniziata senza grandi favorite, a differenza degli anni precedenti, il Milan ha saputo approfittarne per tornare a vincere lo Scudetto dopo undici anni di attesa. Lo ha fatto con 26 vittorie (una in più dell’Inter, seconda classificata), 8 pareggi (uno in più del Napoli, terzo), 4 sconfitte (come l’Inter) e un totale di 86 punti, la terza “quota Scudetto” più bassa negli ultimi dieci anni.

Da almeno due anni, dopo un decennio difficile segnato da cambi di proprietà e un ridimensionamento generale, il Milan si era riportato stabilmente tra le migliori squadre della Serie A. L’attuale progetto tecnico attorno alla squadra era iniziato nel 2019 con l’ingaggio dell’allenatore Stefano Pioli, ora considerato uno dei principali artefici dello Scudetto per come ha saputo far rendere al meglio una squadra giovane (26,8 anni l’età media), senza grandi campioni e con il quarto monte ingaggi del campionato, dopo Juventus, Inter e Napoli.

Pioli era stato preso inizialmente come rimpiazzo, ma visti i risultati sempre migliori ottenuti nel primo periodo della pandemia, la società e soprattutto il direttore tecnico, Paolo Maldini, lo avevano confermato. Con lui il Milan ha costruito una squadra giovane sostenuta da alcuni giocatori più esperti e di personalità: su tutti Zlatan Ibrahimovic e l’altro centravanti Olivier Giroud.

Oggi il Milan gioca il calcio più europeo d’Italia. Ed è anche questo che gli ha permesso di essere la squadra migliore, anche senza essere la più forte.

Credits:

ilcorrieredellasera.it

Leave a Reply