sabato, Luglio 13, 2024
Banner Top

EUROPA LEAGUE 2023-24

 

EUROPA LEAGUE – MILAN-RENNES 3-0

 

Comincia con il piede giusto la nuova avventura europea del Milan. Il Diavolo rende semplice una sfida tutt’altro che semplice all’andata dei playoff per gli ottavi di Europa League, battendo 3-0 il Rennes.

MILAN 3 RENNES 0 - EUROPA LEAGUE_PN

La doppietta di testa di Loftus-Cheek e il ritorno al gol di Leao dopo un mese stendono i francesi che fino alla notte di San Siro erano ancora imbattuti da inizio 2024. La squadra di Pioli prosegue sulle ali dell’entusiasmo e mette delle buoni basi per la qualificazione al prossimo turno.

 

La partita di ritorno in programma giorno 22/02 alle ore 18.45 in Francia.

 

EPISODIO CHIAVE DEL MATCH

 

7’ – TRAVERSA DI LEAO! Stravolgimento di campo per i rossoneri, l’esterno portoghese trova la conclusione in area fra due avversari e scheggia il legno alto. C’è deviazione: calcio d’angolo.

 

32’ – MILAN IN VANTAGGIO, 1-0! Cross pennellato da Florenzi e torsione di testa di Loftus-Cheek: palo interno e rete.

 

47’ – ANCORA LOFTUS-CHEEK DI TESTA, 2-0! Angolo dei rossoneri, Kjaer colpisce di schiena e Mandanda respinge, ma la porta resta sguarnita e il centrocampista numero 8 si tuffa in rete.

 

53′ – DILAGA IL MILAN, 3-0! L’asse Theo Hernandez-Leao stende la difesa: assist del terzino francese e piattone del portoghese che infila Mandanda.

 

IL MIGLIORE

 

Ruben LOFTUS-CHEEK (Milan) – Sempre pronto ad inserirsi tra le linee, soprattutto a destra. Proprio con un’incursione centrale firma di testa la rete del vantaggio: tempismo perfetto. Poi ancora di testa é lestissimo in mischia ad insaccare il raddoppio.

 

LE PAROLE DI PIOLI

 

Soddisfatto l’allenatore Stefano Pioli, nel post-partita ai microfoni di Sky Sport: “Dalla delusione che abbiamo avuto in Champions League ci siamo dati l’obiettivo di provare a fare il meglio possibile in questa competizione. La partita non era semplice, il Rennes era una buona squadra che viveva un buon momento di forma. Ci siamo presi il vantaggio che volevamo ma non è ancora finita”.

È un buon momento per noi ma non bisogna rilassarsi, vogliamo continuare a fare bene. Le difficoltà arriveranno, giocare l’Europa League è dispendioso. Ma stiamo giocando bene di testa e si vede, dobbiamo continuare così.

 

SU LOFTUS-CHEEK

In Loftus-Cheek ci credo da sempre. Ha passato un periodo in cui giocava senza allenarsi, ma ora sta bene. Ha una potenza fisica importante ed è un giocatore di qualità che ci può dare tante soddisfazioni anche in fase finalizzativa. Il suo utilizzo? Quando è arrivato, me lo sono ritrovato ancora più offensivo e con più qualità di quanto pensavo. Non lo vedevo così forte per provare ad essere importante anche in area di rigore. Mi ricorda Milinkovic-Savic per qualità e inserimenti, che ho allenato quando era giovane alla Lazio.

 

SU LEAO

L’ho sempre visto felice, anche quando non ha segnato è stato sempre presente. Si sta proponendo con maggiore continuità dentro l’area e anche quando non arrivano i gol è sempre protagonista a ogni vittoria del Milan. È quel tipo di giocatore che cerca l’estetica e il divertimento, deve continuare a fare le sue giocate, ma sta diventando più concreto. Il suo miglioramento è quello che lo porta a essere più attaccante.

 

IL TABELLINO

 

MILAN-RENNES 3-0 (primo tempo: 1-0)

MILAN (4-2-3-1): Maignan; Florenzi (75′ Terracciano), Kjaer (62′ Thiaw), Gabbia, Theo Hernández; Musah, Reijnders; Pulisic (81′ Adli), Loftus-Cheek (75′ Bennacer), Leao (62′ Okafor); Giroud. All.: Pioli.

RENNES (4-4-2): Mandanda; G.Doué (67′ Seidu), Omari, Theate, Truffert (76′ Nagida); Bourigeaud, Matusiwa (76′ Blas), Santamaria, D.Doué (76′ I. Salah); Terrier, Kalimuendo (67′ Gouiri). All.: Stéphan.

ARBITRO: Nikola Dabanovic (Montenegro)

GOL: 32’ Loftus-Cheek, 47’ Loftus-Cheek, 53′ Leao

Banner Content