Skip to main content

PlatinoNews – Ecco la classifica degli 11 gioielli della Serie B

By Gennaio 8, 2022Calcio, Classifiche

Ecco la classifica degli 11 gioielli della Serie B

Chiusa la prima parte della stagione, possiamo tirare le prime somme dell’attuale, sempre spettacolare Serie B. La formazione delle “sorprese”

Diciotto partite, tanti gol e sorprese. Il campionato di Serie B è arrivato al giro di boa. Tra rivelazione e conferme, chi saranno i prossimi giovani talenti italiani che dalla B decolleranno alla conquista della Serie A?

 

Marco CARNESECCHI (Cremonese): quest’anno non si nasconde e sogna in grande e della nostra Under 21, che deve una volta per tutte diventare un bacino per la nostra Nazionale a cui attingere a piene mani.

Enrico DELPRATO (Parma): è uno dei molti gioielli usciti da Zingonia e che l’Atalanta ha mandato in giro per l’Italia a farsi le ossa. Una delle poche cose belle del Parma ammirato nella prima metà di campionato.

Federico GATTI (Frosinone): uno dei giocatori che, a suon di chiusure difensive e pure di gol, si sta proponendo come uno degli uomini nuovi pure sul mercato. Juve e Napoli lo osservano attentamente.

Simone CANESTRELLI (Crotone): il complicato campionato del Crotone non ha forse evidenziato abbastanza le sue doti da marcatore puro. È un 2000 e quello che aveva mostrato lo scorso anno in C con l’Albinoleffe lascia pensare che sia giusto attenderlo.

Pietro BERUATTO (Pisa): Scuola Juve e talento da vendere, in un ruolo nel quale peraltro i bianconeri non sono proprio copertissimi attualmente. Uno dei laterali più interessanti del panorama italiano.

Nicolò FAGIOLI (Cremonese): Pecchia starà apprezzando la crescita sotto i suoi occhi del ragazzo spedito in provincia dalla Juve per farsi le ossa in vista di un ritorno nella rosa di Allegri

Andrea COLPANI (Monza): Cresciuto a Brescia vedendo giocare un certo Roberto Baggio, è stato plasmato dal fantastico settore giovanile dell’Atalanta e a Monza stiamo assistendo all’esplosione di un mancino semplicemente delizioso.

Gabriele STREFEZZA (Lecce): Una magia quella di Pantaleo Corvino nello strapparlo alla Spal per una cifra irrisoria, un grande merito quello di Marco Baroni nell’averlo trasformato in un esterno clamorosamente efficace nel 4-3-3 del suo Lecce. In Serie A gli hanno messo gli occhi addosso in tanti, la bocciatura ai tempi della Lazio è dimenticata.

Lorenzo COLOMBO (Spal): 6 reti in campionato nella prima stagione dall’inizio da titolare in Serie B per il 2002 di scuola Milan. La grande partenza di stagione è stata ridimensionata solo parzialmente dal recente calo della sua squadra, ma fisico, tecnica e duttilità nel disimpegnarsi pure da esterno ne fatto un prospetto di assoluto valore.

Samuele VIGNATO (Monza). Classe 2004, Galliani lo ha strappato alla concorrenza di tante squadre di Serie A pronte ad approfittare del fallimento del Chievo e del talento smisurato dell’italo-brasiliano. Stroppa lo sta facendo crescere gradualmente e con pazienza, senza però ignorarne l’enorme potenziale.

Lorenzo LUCCA (Pisa). nonostante la sua prima metà di stagione sia stata dai due volti, prima una partenza fulminante, gol a raffica e le voci sull’interesse di tutte le big della Serie A, seguito da un fisiologico calo di rendimento frutto di qualche prima pagina di troppo. Ma l’istinto del bomber c’è tutto e il ragazzo ha appena 21 anni ed è alla stagione di esordio nella categoria.