Skip to main content

PlatinoNews – F1: Ecco la nuova Alfa Romeo c42

By Febbraio 28, 2022Settembre 29th, 2022Formula 1, motori

F1: Ecco la nuova Alfa Romeo c42

Presentata la C42: livrea bianca e rossa per le monoposto guidate da Bottas e Zhou.

Alfa Romeo Orlen ha presentato la sua monoposto per la stagione 2022 in Formula 1, la nuova C42 vestita con i colori bianco e rosso, che vedrà al volante il finlandese Valtteri Bottas e il cinese Zhou Guanyu.”La C42, alimentata dal nuovo motore Ferrari, è una macchina da corsa costruita per lottare, poiché i nuovi regolamenti consentiranno corse più serrate”, è la promessa del team italo-svizzero, penultimo l’anno scorso.
La C42, ultima vettura ad essere svelata, ha avuto modo di girare già prima della presentazione, a Barcellona durante i test pre-stagionali di pochi giorni fa, in una livrea camouflage che aveva impedito di coglierne a pieno le nuove linee. Alcuni problemi meccanici le hanno però impedito di mettersi alla prova a sufficienza, a differenza di quanto è riuscito alle altre squadre. Alfa Romeo la presenta come “un cenno al passato” rievocando i design storici degli anni passati e l’eredità di Alfa Romeo e Sauber Motorsport, in occasione del 30° anniversario del team Hinwil in Formula 1″. Per guidarla, il team italo-svizzero potrà contare sulla sua nuova coppia composta da Bottas, ex Mercedes, e Zhou Guanyu, primo pilota cinese di F1.”Abbiamo la massima fiducia in questa vettura per aiutare il team a fare un grande passo avanti sulla griglia”, ha affermato Frédéric Vasseur, Team Principal dell’Alfa Romeo.”Sono impressionato dalla nostra nuova vettura, la C42 – spiega Bottas – È la mia prima auto all’Alfa Romeo F1 Team ORLEN, naturalmente, il che la rende speciale, e non vedo l’ora di essere sulla griglia di partenza in Bahrain con lei. Ciò che è eccitante è che non abbiamo idea di come andrà la prima gara”.
Con l’Alfa Romeo tutte le monoposto dei team di F1 sono state svelate a meno di un mese dal via della stagione, nel fine settimana del 20 marzo per il Gran Premio del Bahrain.