Skip to main content

PlatinoNews – Formula 1: Presentata la nuova Alpine A522

By Febbraio 22, 2022Settembre 29th, 2022Formula 1, motori

Formula 1: Presentata la nuova Alpine A522

Presentata l’Alpine A522 per il campionato 2022 di F1: stessa coppia di piloti dello scorso anno, Fernando Alonso e il giovane Esteban Ocon, ma differente team principal, con l’arrivo di Otmar Szafnauer dall’Aston Martin.

Svelate finalmente anche le nuove forme e colori della nuova Alpine A522, la nuova sfidante per il Mondiale di Formula 1 2022. A portarla in pista sarà la stessa formazione di piloti dello scorso anno, Fernando Alonso ed il giovane promettente Esteban Ocon. L’arrivo del nuovo sponsor austriaco “BWT” ha portato uno schema di colori totalmente diverso rispetto a quello visto lo scorso anno. Il blu si alterna ora al nero, che tende a camuffare la parte bassa della vettura. Il rosa invece colora parte del profilo alare anteriore e definisce i contorni delle grandi pance laterali e dell’airscope, così come spicca sulle fiancate e sull’ala posteriore, garantendo grande visibilità al nuovo partner commerciale del team. Non manca il tricolore francese, che è ben presente sulla A522: una fascia è piazzata proprio davanti all’abitacolo e un’altra copre la parte terminale del cofano motore. Per celebrare l’inizio della collaborazione con BTW, infatti, Alpine correrà con una livrea “all-pink” che ricorda la Racing Point del 2020. Matt Harmann e Pat Fry sono stati promossi rispettivamente a direttore tecnico e chief technical officer. L’ultimo annuncio, in ordine temporale, è stato quello relativo al nuovo team principal, Otmar Szafnauer, con Bruno Famin direttore esecutivo. Davide Brivio, invece, è stato incaricato di guidare il nuovo gruppo “Racing Expansion Projects”, per capire se, come e quando Alpine potrà correre in altre categorie di livello come la Dakar o il Mondiale Rally. Parlando della nuova vettura, Fernando Alonso ha detto: “Certamente è diversa rispetto alla generazione precedente di vetture. Al momento tutto è stato basato su simulazione e analisi, quindi non vedo l’ora di poter andare in pista per poterne sapere di più. L’esperienza fatta con la macchina dello scorso anno mi tornerà molto utile per far crescere la A522”. Esteban Ocon gli ha fatto eco aggiungendo: “Sono entusiasta di vedere la A522 per la prima volta e non vedo l’ora di guidarla. A Enstone e a Viry hanno lavorato duramente per dar vita a questa vettura e sento un enorme senso di responsabilità, è qualcosa di veramente unico e molto speciale”.