Skip to main content

PlatinoNews – Indian Wells: sono cinque gli azzurri in gara. Djokovic parteciperà?

By Marzo 9, 2022Tennis

Indian Wells: sono cinque gli azzurri in gara. Djokovic parteciperà?

Nel tabellone principale ci sono Berrettini, Sinner, Sonego, Fognini e Musetti. È ancora incerta la presenza del serbo data la vaccinazione anti Covid obbligatoria per entrare negli Usa.

Indian Wells, il primo Masters 1000 della stagione è alle porte. Daniil Medvedev scenderà in campo da numero uno per la prima volta in un torneo di questo calibro e tenterà di piazzare la prima zampata importante dell’anno, per scrollare via le due dolorose sconfitte consecutive contro Rafael Nadal. Il russo, che gareggerà senza bandiera come stabiliscono le regole adottate dagli organi che governano il tennis, dovrà raggiungere almeno i quarti di finale per essere sicuro di mantenere la prima posizione del ranking. E Nadal è proprio stato sorteggiato nella metà alta del tabellone quindi sarà in rotta di collisione con Medvedev a livello di semifinali. Ma il russo potrebbe doversela vedere con Carlos Alcaraz già negli ottavi di finale, mentre Nadal potrebbe incrociare Denis Shapovalov a livello di quarto turno, e potrebbe avere anche il nostro Jannik Sinner nei quarti di finale, se l’altoatesino dovesse avere la meglio di Lorenzo Sonego al terzo turno e di Casper Ruud agli ottavi. Nella parte bassa c’è il nostro Matteo Berrettini che potrebbe avere un esordio non semplicissimo contro il francese Ugo Humbert, per poi eventualmente trovarsi il suo amico Felix Auger Aliassime negli ottavi e Alexander Zverev nei quarti. Nell’ultimo quarto di tabellone la testa di serie n. 2 è Novak Djokovic, che è stato lasciato in gara perchè sta cercando di ottenere un’esenzione dal Center for Disease Control (CDC) americano che gli permetterebbe di entrare negli USA anche se non vaccinato. Per lui eventuale esordio contro il vincente tra Jordan Thompson e David Goffin, per poi incontrare Alexander Bublik al terzo turno, John Isner o Diego Schwartzman negli ottavi e possibilmente Andrey Rublev nei quarti.