Skip to main content

PlatinoNews – Napoli riparte decimata dal Virus e contro la Juve

By Gennaio 5, 2022Napoli

Napoli riparte decimata dal Virus e contro la Juve – 39 punti

Su chi è messo peggio là in alto, alla luce delle tre variabili, non ci piove: il Napoli. Ultimi falciati dal virus, ieri: Malcuit, Mario Rui, Spalletti, un massaggiatore, un magazziniere. Dopo Elmas, Lozano, Osimhen… Fabian Ruiz ne è appena uscito, ma ha altri problemi e non è detto che parta per Torino. Oggi nuovo giro di tamponi. Sembra ieri che Spalletti strigliava Allegri: «Una volta che vinco, mi fai la morale…». Era l’11 settembre: terza vittoria consecutiva di un Napoli che ne avrebbe vinte 10 su 11. Ora ne ha vinta una delle ultime 5. È cambiato il mondo. Il Napoli volava in forza di un organico con pochi paragoni, ma anche grazie a una entusiastica empatia ambientale.

Spalletti, oratore eccitante, sembrava il capo popolo ideale. Il primo gol del campionato lo segnò Insigne, fresco campione d’Europa, quasi la promessa di un nuovo trionfo. Il gol decisivo alla Juve lo segnò Koulibaly, quello dello scudetto sfiorato a Torino. Un’abbuffata di presagi. Poi è cambiato tutto. Osimhen infortunato. Koulibaly, Ounas e Anguissa, l’uomo degli equilibri perfetti, sono in Coppa d’Africa. Che giochi bene (rimpianto) o male («Ha la testa in Canada»), Insigne è destinato a turbare comunque. Ma il Napoli resta forte, gli assenti torneranno. Una vittoria a Torino, seguita da un calendario morbido, potrebbe ridare fiato alle ambizioni. Il più è riuscire a essere in 11 allo Stadium.