Skip to main content

PlatinoNews – Olanda piegata a Milano soffrendo fino alla sirena

By Novembre 30, 2021Ottobre 13th, 2022Basket

Italia, che fatica! Olanda piegata a Milano soffrendo fino alla sirena

L’Italia s’è desta. Ma quanta sofferenza per piegare a Milano 75-73 l’Olanda e prendersi la prima vittoria nelle qualificazioni al Mondiale dopo il k.o. di venerdì in Russia. Gli azzurri hanno sempre dato l’impressione di essere superiori agli avversari, ma con triple e carattere la squadra di Buscaglia è sempre stata in partita, sorpassando addirittura a 2’ dalla fine. Agli azzurri per ora importa vincere, per prepararsi meglio alla doppia sfida con l’Islanda di fine febbraio.

LE CHIAVI

Il migliore degli azzurri è stato Nicola Akele, 18 punti e 6 rimbalzi e costantemente prezioso in attacco. Come nel finale è stato prezioso Stefano Tonut, 13 punti e 6 assist e tanto carattere come Michele Vitali, meno appariscente (7 punti, 3 assist e 2 recuperi) ma comunque prezioso. Bene anche Amedeo Tessitori, 13 punti e 4 rimbalzi nonostante i problemi di falli, e il debuttante Mattia Udom (5 punti e 4 rimbalzi) nel primo tempo si è fatto notare anche Diego Flaccadori come play di riserva. L’Olanda è rimasta a lungo in partita con carattere e triple (11 a bersaglio), riuscendo alla lunga soprattutto grazie a Hammink a scardinare le certezze difensive degli azzurri.

LA PARTITA

Gli azzurri sembrano poter dominare quando volano sul 16-5 con Diouf a 3’43” dalla prima sirena, ma l’Olanda reagisce e torna fino a 24-23 meno di 3’ dentro il secondo quarto. La reazione dell’Italia è prepotente, come il fisico di Akele: il 42-29 che Diouf sigilla dalla lunetta diventa 47-39 alla sirena. Gli azzurri restano per 7’ senza canestri dal campo nel terzo quarto, ma l’Olanda non ne approfitta e quando Akele li sblocca gli azzurri lanciano la fuga, arrivando con Tessitori sul 62-51 a 9’ dalla fine. Gli azzurri si bloccano di nuovo e l’Olanda ne approfitta per un clamoroso ribaltone, sorpassando sul 69-67 con Van der Vuurst a 2’54” dalla fine. L’Italia si ritrova proprio sull’orlo del baratro, ristabilendo le distanze con un parziale di 7-0 alimentato da 4 punti di Akele. L’Olanda tiene vivo il match fino alla fine, col 74-73 di Franke a 5” dalla fine .

Italia: Akele 18, Tonut 13, Tessitori 13
Olanda: Hammink 19, De Jong 14, Kloof 11

Fonte: Gazzetta dello Sport