giovedì, Aprile 18, 2024
Banner Top

   

Le partite di oggi, venerdì 1 marzo

  • Toccherà a Lazio-Milan aprire le danze in questo lungo weekend di Serie A, con la formazione di Maurizio Sarri chiamata a riscattare la brutta sconfitta di Firenze. La squadra allenata da Stefano Pioli, invece, vuole immediatamente ritrovare il successo, dopo aver registrato una piccola frenata contro l’Atalanta di Gian Piero Gasperini a San Siro. Calcio d’inizio previsto per oggi alle ore 20.45.

Le partite di domani, sabato 2 marzo

  • Scontro salvezza in piena regola alle ore 15.00, con l’Udinese di Gabriele Cioffi che ospita la Salernitana di Fabio Liverani, ormai ad un passo dal baratro. Partita che può valere una stagione per quanto concerne i campani, che hanno confermato la fiducia all’ex allenatore di Cagliari e Lecce. I friulani, dopo le polemiche di Marassi, vogliono ritrovarsi dinanzi ai propri tifosi.
  • Monza-Roma alle ore 18.00, con i ragazzi di Raffaele Palladino che dovranno vedersela con Dybala e compagni, completamente rivitalizzati dalla cura De Rossi. I brianzoli, dal canto loro, hanno messo alle spalle successi importantissimi con Milan e Salernitana. I giallorossi inseguono con fiducia il tandem Bologna-Atalanta, che al momento rappresenta il treno Champions League.
  • Alle ore 20.45 spazio a Torino-Fiorentina, scontro che può dire tanto sulle ambizioni europee dei granata e sullo stato di forma della Viola, reduce dalla bellissima vittoria interna con la Lazio. Ultima chiamata per l’undici di Ivan Juric, che viene dal ko di Roma contro gli uomini di Daniele De Rossi. Sarà l’occasione per rinnovare uno storico gemellaggio tra le tifoserie.

 

 

 

Le partite di domenica 3 marzo

  • Lunch match allo “Stadio Marcantonio Bentegodi”, dove l’Hellas Verona di Marco Baroni ospiterà il Sassuolo in un autentico scontro salvezza. Dopo la scoppola con il Napoli di Calzona, i neroverdi devono ritrovare una loro identità, contro una squadra affamata di punti come quella gialloblù.
  • C’è in gioco una fetta di permanenza in Serie A anche allo “Stirpe”, teatro della sfida Frosinone-Lecce, che mette di fronte due squadre divise da un solo punto in classifica, a partire dalle ore 15.00. Ciociari che si affideranno alle qualità di Matias Soulé, mentre i salentini saranno chiamati a salvare la panchina di Roberto D’Aversa, che potrebbe saltare in caso di rovinoso ko.
  • Sempre alle ore 15.00, occhi puntati su Empoli-Cagliari al “Carlo Castellani”. Archiviato il pirotecnico successo interno di Reggio Emilia, contro il Sassuolo di Dionisi, Davide Nicola vuole consolidare la sua imbattibilità, dopo aver centrato tre vittorie e tre pareggi sulla panchina biancazzurra. In terra toscana, però, arriverà un Claudio Ranieri rinfrancato dal pari acciuffato in extremis contro il Napoli di Calzona pochi giorni fa.
  • Alle ore 18.00 super sfida al “Gewiss Stadium” di Bergamo, dove il Bologna di Thiago Motta farà visita all’Atalanta di Gian Piero Gasperini, che ha conquistato un punto negli ultimi due confronti con Milan ed Inter, lasciandosi scavalcare proprio da Zirkzee e compagni. Appena due lunghezze separano le due compagini, con i rossoblù che vivono un momento di forma straordinario.
  • Napoli-Juventus è senza dubbio il big match di giornata, al di là di momenti e valori tecnici. Non è mai una partita come tutte le altre, soprattutto quando si gioca allo “Stadio Diego Armando Maradona”. Dalle ore 20.45, il gruppo guidato da Francesco Calzona proverà a ripetere quanto di buono fatto a Reggio Emilia con il Sassuolo, contro una Juve orfana di Rabiot e McKennie, senza dimenticare le precarie condizioni di Federico Chiesa.

Le partite di lunedì 4 marzo

  • Il Monday Night del 27° turno vede protagonista la capolista Inter, che ormai viaggia a vele spiegate verso la seconda stella. +12 sulla Juventus di Massimiliano Allegri, +16 sul Milan di Stefano Pioli. Di fronte, però, un Genoa che non ha nessuna intenzione di recitare il ruolo di vittima sacrificale, come prevede la mentalità di Alberto Gilardino. L’ultima vittoria con l’Udinese, del resto, ha consolidato ulteriormente le certezze del Grifone. A San Siro si parte alle ore 20.45.
Banner Content