Skip to main content

Serie A: come sono cambiati i loghi delle squadre

By Luglio 28, 2022Settembre 29th, 2022Calcio, Curiosità, Serie A

Come sono cambiati i simboli delle big d’Italia e d’Europa nel corso degli anni? Ecco la loro evoluzione.

 

FIORENTINA – Una decina di modifiche nel proprio stemma in quasi cento anni di storia, cambiamenti con un’unica costante: il giglio rosso simbolo della città di Firenze. Non poteva mancare nel nuovo restyling appena ufficializzato e che verrà adottato dalla stagione 2022/23 (in basso a destra), un rombo più classico con la ‘V’ viola alla base del logo.

GENOA – Il restyling dello stemma dei liguri presenta sempre il Grifone rampante su sfondo rossoblù e la croce di San Giorgio nella parte superiore dello stemma. Come adottato dal Comune di Genova nel 2000, dopo 185 anni, la coda è rivolta verso l’alto nel nuovo logo (in basso a destra). Lo slogan scelto? “Dall’inizio, per sempre”

INTER – A partira dall’alto a sinistra: il primo logo di sempre disegnato da Giorgio Muggiani. Col passare del tempo si è arrivati a uno stemma più moderno e “minimal” (quello in basso a destra). Al centro della scena le lettere “I” e “M”, che rimandano a Inter Milano (il nome con cui i nerazzurri sono comunemente chiamati fuori dall’Italia).

JUVENTUS – Anche per la Juve oggi c’è una “J” moderna e stilizzata, logo adottato a partire dalla stagione 2017-18.

 

 

MILAN – I rossoneri sono sempre rimasti molto fedeli all’aspetto del loro logo. Fa eccezione il diavolo usato negli anni Ottanta.

 

ROMA – Dal primo logo a quello attuale, dalla lupa passando al “lupetto” utIlizzato negli anni Settanta. Così è cambiato il logo giallorosso.

 

LAZIO – Tantissimi i cambi di logo nella storia della Lazio. Spesso al centro quello che è tuttora il simbolo: l’aquila biancoceleste.

 

Credit: Sky Sport